CAF UIL per la Provincia di Lodi

images

AREA RISERVATA
L'area riservata offre la possibilità di essere sempre aggiornati

PRENOTA ON LINE
Attraverso il servizio di prenotazione on line è possibile fissare un appuntamento con la sede più vicina

logo

  1. Notiziario Fiscale

    Periodico mensile, costantemente aggiornato sull’applicazione della normativa e sulle novità fiscali.
    L’esperienza e la competenza della sua redazione, costituita da riconosciuti esperti del settore, garantiscono un’informazione completa, corretta, chiara ed autorevole in un ambito complesso ed in costante mutamento, quale è la fiscalità.
    Il Notiziario Fiscale è “on-line”: uno strumento insostituibile e facilmente consultabile, a disposizione di tutti, per fare chiarezza sull’interpretazione e sulla corretta applicazione della normativa fiscale del nostro Paese.

  2. 730 integrativo o UNICO

    Se il contribuente si accorge di non aver indicato nella dichiarazione un elemento che doveva essere inserito, può procedere alla relativa correzione.

    Se l’integrazione o la rettifica comporta un maggiore credito o un minor debito il contribuente può scegliere di:

    • presentare entro il 25 ottobre un nuovo modello 730 completo di tutte le sue parti, barrando la relativa casella “730 integrativo” presente nel frontespizio;
    • presentare un Modello UNICO Persone Fisiche, richiedendo eventualmente il rimborso della differenza a credito ovvero rimandando l’eccedenza alla successiva dichiarazione.

    Se invece l’integrazione o la rettifica comporta un minor credito o un maggior debito, si può effettuare la correzione utilizzando il Modello UNICO Persone fisiche integrativo.

  3. IUC

    Viene istituita la nuova Imposta Unica Comunale (IUC), composta dall’imposta municipale propria (IMU), dal tributo per i servizi indivisibili (TASI) e dalla tassa sui rifiuti (TARI), destinata a finanziare i costi del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti, a carico dell’utilizzatore.

  4. NUOVA ISEE e DSU

    Nuovo Isee, al via dal 1° gennaio la “Dichiarazione sostitutiva unica”.
    pprovato il decreto con il nuovo modello, la riforma arriva al traguardo e sarà operativa dal 2015.
    L’Indicatore della situazione economica equivalente, introdotto nel 1998, viene utilizzato per certificare un parametro economico di un nucleo familiare in base al quale accedere alle diverse agevolazoni sociali: dall’asilo ai servizi socio sanitari al bonus elettrico ecc ecc.
    Sono circa 6 milioni i modelli Isee presentati ogni anno.
    Dal prossimo gennaio, per calcolare l’Isee i cittadini dovranno presentare la DSU (dichiarazione sostitutiva unica), da integrare con evantuali informazioni aggiuntive in base alla prestazione da richiedere. il nuovo strumento nasce per riuscire a fotografare in maniera più sccurata la situazione reddituale dei nuclei familiari e allo stesso tempo contrastare situazioni abuso limitando le autocertificazioni utilizzando invece i dati disponibili nei data base di Inps e Agenzia delle Entrate.
    Altra novità, che risponde alla necessità di variare l’Isee in corso d’anno è l’Isee corrente: un modello che anzichè far riferimento alla situazione dell’anno precedente consente di considerare il reddito attuale in caso di una variazione superiore al 25%. Questa novità consentirà quindi di riconoscere in tempo reale situazioni quali la perdita del alvoro di un componente del nucleo, consentendo l’accesso in tempi brevi alle agevolazioni.